così è andata

Tutto quello che c'è da sapere
Bloccato
Avatar utente
bikelink
NONNO DEL FORUM
NONNO DEL FORUM
Messaggi: 9028
Iscritto il: sabato 19 gennaio 2002, 1:00
Località: Vr

così è andata

Messaggio da bikelink » martedì 13 aprile 2004, 14:55

E' il 9 aprile. Finalmente. o purtroppo. Senza aprire la finestra
la mia cervicale mi indica già le condizioni ambientali..
Della serie la natura non la inganni. Fuori e' pioggia e cielo grigio.
Così dopo una colazione piuttosto scarsa mi reco in città , per una una breve scappata in ufficio e ne aprofitto per l'acquisto di un sottocasco con protezione in goretex per il collo.
Rincaso verso le 11 e alle 12 siamo in sella.
Usciamo dal box che già piove. Sono consapevole che questa volta sarà dura.
Il tragitto autostradale per noi motociclisti è un autentico repellente ma le condizioni atmosferiche impongono tale percorso.
Arriviamo al primo puntello in ritardo. Passare la congestione di Bologna tipicamente impegnativo. Figuriamoci oggi.
I ragazzi dell'estremo nordest sono già li attendermi.MITICI. Grazie per averci aspettato.
Ci attende una grossa sorpesa: MCM con la tuono!
Conquisto un asciugatore nel bagno e mi cambio la maglietta fradicia.
L'acqua entrava dal collo e solo allora decido di collaudare il mio nuovo sottocasco...che poi farà egregiamente il suo lavoro (E te credo...con quello che è costato!)
Si parte di buona lena e verso Ancona perdiamo una mezzora al casello dell'autostrada al punto blu in quanto i biglietti di ingresso non erano piu' leggibili....da fradici che erano.
Terminate le pratiche, su indicazioni di CapoPaolo... riprendiamo l'autostrada e finalmente raggiungiamo Fabriano dove sempre sotto l'acqua veniamo raggiunti da Paolo e Francesca che ci conducono al nostro buon alloggio in pieno centro storico.
Parcheggiamo le fedeli e dopo una bella doccia ristoratrice ..(tanto per non perdere il contatto con l'acqua) la sera a piedi ci accomodiamo in una graziosa osteria dove il buon Paolo aveva prenotato. Era ora. Un ottimo piatto caldo, birra e vino, e la serata già mi fa dimenticare il grigiore del pomeriggio.
Quattro passi nel centro storico per ammirare la bella piazza principale e poi a nanna. grazie per la gradevolissima compagnia e la visita guidata ;)
L'indomani la solfa metereologica non cambia. Cielo plumbeo che scoraggerebbe anche il più incallito motociclista irlandese.
Ma siamo qui e abbiamo tutte le intenzioni di arrivare al
meeting point con gli altri.
Paolo e Francesca ci fanno percorrere meravigliose stradine secondarie
tra le colline marchigiane. Qui ragazzi ci sarebbe da divertirsi...
ma piove non piove, il fondo è quello che è..e il ritmo nostro è turistico.
Riusciamo comunque ad apprezzare i panorami dei verdissimi campi e capire perchè Paolo abbia scelto queste strade. Grazie ;)
La piccola comitiva avanza verso Pian di Castelluccio e graziati dal meteo arriviamo divertendoci su quella meravigliosa piana. E' un vero spettacolo della natura.
Ne valeva la pena. Scattiamo qualche foto prima di congiungerci con la sezione laziale del gruppo.
Attraversiamo la piana e apprezziamo ancora di più questo incantevole scenario.
Le nubi sulle cime che si muovono veloci ma fortunamente..non scendono
regalano intense suggestioni da fiabe e paesaggi da gnomi e folletti...
Ovviamente pochissima gente. E questo ci piace.
Arriviamo al punto di ristoro, dove gli amici del centro ci aspettano da un pezzo! E' un piacere rivedersi. QUalcuno per ingannare l'attesa del gruppo toscano, propone di entrare e mettere le gambe sotto al tavolo.
Nessun contrario "of course"..
Deliziosa la calda minestra di lenticchie della piana con olio crudo saporitissimo...sangiovese sulla tavola, frittatina con fegatini..e le nuvole rimangono minacciose ma ancora clementi.
Ancora qualche minuto e arriva l'allegra brigata toscana.
Cinque minuti per i saluti e siamo finalmente in sella.
Scendiamo dalla piana in direzione lazio, ma dopo qualche chilomentro il gruppo si divide.
MAtteo alla vista dello sterrato si blocca in sella alla sua nuovissima tuono. Capisco e condivido la sua preoccupazione e mi fermo con lui. Arriva la scopa ...il Moma, Matteo di cesena (che rincaserà a causa di una foratura) e Radarman che proseguiranno con noi per strade...alternative ma comunque non prive di trabocchetti....pozzanghere con fango...pietrisco, rametti...il tutto per la gioia di chi ha ruote alte e cerchi a raggi...un po' meno per MCM.
Ci si ricongiunge con la ciurma in autostrada verso Subbiaco. Il nostro sommo Webmaster è in panne. Cuscinetto ruota posteriore andato.
Portiamo fuori la moto al casello più vicino. Un veloce giro di telefonate
e Augusto ha disponibile il ricambio necessario. (UN culo del genere non ce l'hanno manco quelli della pubblicità del montenegro.!!!) Augusto è di Subbiaco.
Ne deduco che Dio esiste.Scende la sera ed il freddo. finalmente arriva il carro della europe assistance che siamo comunque costretti a fare intervenire (gratuitamente). L'assistenza trasporta la moto
fino a Subbiaco. In pochi rimaniamo ad aspettare l'intervento e a premurarci che la moto fissata velocemente dai soccorittori non abbia sorte peggiore...di quella causata dal danno originale.
Arriviamo in stanza alle 9:30 stanchi morti...e l'idea di riprendere la moto per andare a cenare è sconsolante.
Una calda doccia ci aiuta. Subbiaco dista solo poche curve. UNa pizza e un birrozzo sono il minimo che ci meritiamo. Quattro chiacchere e poi a nanna.
Il giorno dopo ci attende la traversata dei monti simbruini. I nostri "capicordata" hanno allestito un ottimo itinerario. saliamo sul monte Livata da cui si gode un bel panorama.o Meglio dire si godrebbe...
Purtroppo inizia a piovere. Salendo , ancora parecchia neve ai bordi della strada. Si procede cautamente. Il traffico è scarso ed il maltempo non induce certo a gite o picnic..ragion per cui la poca gente che vede
passare questo serpentone di moto è allibita. Pure noi non pensavamo di arrivare a tanto.
Il percorso del giro che si snoda tra verdi montagne, boschi e corsi d'acqua ci conduce attraverso una strada alquanto insidiosa.... sulle alture nei pressi di Tagliacozzo.
Una sosta per rifocillarsi, alcuni addentano un panino altri pizza al taglio. Siamo ovviamente in ritardo e quindi obbligati a modificare quanto pianificato su carta. Rientriamo verso Subbiaco.
La cena è prevista in quota: Il nome del locale è un programma : "Cristalli di neve."
Io e qualche altro guadagniamo la posizione di battaglia sul monte livata anzitempo...e così mentre ci gustiamo l'aperitivo, al calduccio di questo grazioso, caldo ed accogliente locale tipicamente montano, fuori l'unico mezzo a muoversi è un gatto delle nevi....
Scene da vecchia romagna...e noi con il bicchiere in mano :ridi:
Dopo un mezzoretta circa Arrivano i nostri...o perlomeno di questi ne arrivano quasitutti..
Classicamente il ns webmaster arriva in ritardo.Accompagnato questa volta dal fido carver (e fradicio) i due pensano bene di dilettarsi in guida notturna su tragitti misteriosi...Arriveranno comunque di buon umore.
Ci raggiunge anche Fiore e signora (ma salito da Subbiaco in auto..) e anche Heavybike con famiglia.
Pure lo sfortunatismo Ceweb..che in mattinata precedente ha incidentato la moto a causa del maltempo...è dei nostri e forse farà il passaggio al caponord..vedremo.
a Lui vanno ovviamente i nostri auguri di una rapida risalita in sella.
Si parla del piu' e del meno..ma a tavola con Fiore si rischia di mangiare pane e pistoni....e forse qualche donzella inizia a dare segni di nervosismo. Io invece ascolto tutto interessato ...
La cena è ottima. Alcuni sapori sono particolari. Io trovo eccellente i primi e la carne, ma anche gli affettati...il vino...ecc. praticamente tutto.
Agli amici che si sono prodigati per la riuscita di questo evento annuale vanno ovviamente i nostri ringraziamenti.
Vengono distribuiti alcuni gadget, alcuni come ringraziamento agli organizzatori presenti alla cena altri ad estrazione.
La serata volge al termine e rientramo alle stanze.
Il giorno seguente, almeno per me, è cronaca di un viaggio lungo, faticoso e difficile tra nervosismo e pioggia,
incomprensioni e pioggia, strade pericolose e pioggia.
Non facciamo in tempo a prendere la e45 che una parte del gruppetto si separa.
L'andatura di alcuni di noi è più lenta per svariati motivi.
Tra noi c'è chi è fradicio, chi ha infiltrazioni di acqua nel casco, chi ha acqua negli stivali chi tutte queste cose insieme. Io e Chiara siamo nel gruppo degli ultimi.
Percorremo il tragitto fino a casa sotto una pioggia battente
pensando che comunque volevamo esserci e ci siamo stati.
Non c'è un adesivo come all'elefantetreffen per celebrare questo viaggio,
non c'è una maglietta o un qualcosa che lo testimonierà.
L'unico premio ma dal grande valore..è quello della compagnia e dei sorrisi di chi a torto o a ragione si è bevuto (notare il termine) migliaia di chilometri. i sorrisi di chi ha organizzato e pensato le cose per noi.
Così è' andata. Così doveva andare. Per chi ha deciso di partire comunque sfidando le avversità.
Ach, wie schön ist Panama!

Avatar utente
Schwarz
PIEGO BENE
PIEGO BENE
Messaggi: 511
Iscritto il: mercoledì 27 novembre 2002, 1:00
Località: Seveso

Messaggio da Schwarz » martedì 13 aprile 2004, 17:15

So cos'è l'acqua, in moto. Una volta mi feci 750 km in un giorno, tutti in statale, da Casa mia alla Colla di Casaglia e ritorno, sotto l'acqua. Dodici ore di pioggia battente, incessante. Un martello che ti sfinisce, km dopo km. Una pressione mentale, una prova che mette sotto torchio la resistenza del corpo e della mente.
Da solo, l'unica compagnia il motore della mia Suzuki. Da allora ho comprato il meglio possibile del goretex, il casco migliore possibile per l'acqua, e poi la fortuna di una moto molto protettiva.
Ma l'acqua rimane sempre un inferno per il motociclista. Ma voi siete andati, e siete stati GRANDI.
Senza demerito per chi non è andato, ma voi siete stati Grandi Motociclisti.
Vi abbraccio.
Alessandro Riccardi detto Schwarz
KTM 1190 Brunilde
ex Aprilia ETV 1000 Capo Nord "Schwarzer Adler"
Seveso (MI)

Ospite

Messaggio da Ospite » martedì 13 aprile 2004, 18:15

non occorre dire che quando ho visto la neve mi sei mancato.

Avatar utente
Sgaio
CURVO BENINO
CURVO BENINO
Messaggi: 499
Iscritto il: mercoledì 14 maggio 2003, 14:33
Località: Duino Aurisina [Devin Nabrezina] - (TS)

Messaggio da Sgaio » martedì 13 aprile 2004, 19:12

Complimenti ragazzi, ho visto il tempo e vi ho pensato. :happyeaster:

So benissimo cosa significhi viaggiare con la pioggia battente e il freddo che ti attanaglia ma poi nella vita di un motociclista questa esperienza rimane tra i ricordi indelebili. :old:

Speriamo che abbiate esaurito i numeri per la statistica delle uscite bagnate e che le prossime siano propiziate dal bel tempo! :motosmile:

Lamps beneauguranti
...se la strada per il paradiso è un rettilineo, preferisco andare all'inferno… :ridi:

Avatar utente
aprilia58
NONNO DEL FORUM
NONNO DEL FORUM
Messaggi: 11276
Iscritto il: mercoledì 14 maggio 2003, 23:53
Località: Trieste

Messaggio da aprilia58 » martedì 13 aprile 2004, 21:25

anche se con rammarico ero assente, posso dire che siete stati dei veri motociclisti, temerari anche perchè molti di voi si sono fatti molti chilometri sotto la pioggia e freddo. BRAVI BRAVI.


Lamps


__________________________________

Aprilia58 ex Peggy ora Caponord 2003 rosso alpine

ANDREADONDI
GOMMA PIATTA
GOMMA PIATTA
Messaggi: 228
Iscritto il: domenica 11 agosto 2002, 2:00
Località: prov. MILANO

Messaggio da ANDREADONDI » martedì 13 aprile 2004, 22:13

Sono partito da casa sabato mattina, con la pioggia, e rientrato sotto la pioggia lunedi sera, mi spiace che una volta entrato in autostrada, ho salutato con un cenno Chiara, e, Giuliano, ma non ne potevo piu volevo solo arrivare a casa, a pensarci , ORA, sono contento di esserci stato e di aver passato tutto questo, i due giorni piu piovosi, con VOI , i miei amici motociclisti , ancora un grazie a tutti Andrea

Avatar utente
carlodg
TANTO FORUM-POCA MOTO
TANTO FORUM-POCA MOTO
Messaggi: 6345
Iscritto il: sabato 19 gennaio 2002, 1:00
Località: Vittorio Veneto (TV)

Messaggio da carlodg » martedì 13 aprile 2004, 22:23

Bel racconto Bike!!

Se mi aggiungi qualche foto, i dati sulle motopresenti e il nome del sito provo a farlo pubblicare nel sito Aprilia.
Ti di due gg!! ok??


Lamps
Lamps

Grazie ai moderatori per il lavoro che fanno!
Aiutiamoli con un comportamento corretto.

Regole del forum

Era meglio quando si stava Beggio
Immagine

fiore
Guru del bicilindrico
Messaggi: 1138
Iscritto il: venerdì 19 settembre 2003, 21:19
Località: Noale (Ve)

Messaggio da fiore » mercoledì 14 aprile 2004, 2:51

[quote="aprilia58"]anche se con rammarico ero assente, posso dire che siete stati dei veri motociclisti, temerari anche perchè molti di voi si sono fatti molti chilometri sotto la pioggia e freddo. BRAVI BRAVI.


Lamps


Aprilia 58 non credere a tutto quello che scrivono...............c'era un sole battente che spaccava le pietre.......... io ,Attila,Bikelink avevamo sempre gli occhiali da sole :giullare: :giullare: :giullare:
Alla sera giravano in due pezzi..........specialmente per andare sul monte alla cena.........altro che pioggia o freddo!!!!!!!!!
Lavativi che non siete altro...........chi non è venuto!!!!!! :giullare: :salta: :giullare: al massimo avreste potuto prendere qualche ma qualche goccia di acqua.........

Ciao Fiore

Avatar utente
Gianburrasca
PIEGO BENE
PIEGO BENE
Messaggi: 505
Iscritto il: venerdì 25 ottobre 2002, 2:00
Moto: ETV1000 Caponord
Località: Imperia

Messaggio da Gianburrasca » mercoledì 14 aprile 2004, 4:22

fiore ha scritto: lavativi che non siete altro...........chi non è venuto!!!!!! :giullare: :salta: :giullare: al massimo avreste potuto prendere qualche ma qualche goccia di acqua.........

Ciao Fiore
:oops: sono rosso di vergogna....
Gianbu
Harley per gli amici (ma solo quando dormo)
ETV1000 Caponord 2002 nero-focata 'Dobey'

Avatar utente
aprilia58
NONNO DEL FORUM
NONNO DEL FORUM
Messaggi: 11276
Iscritto il: mercoledì 14 maggio 2003, 23:53
Località: Trieste

Messaggio da aprilia58 » giovedì 15 aprile 2004, 1:41

Gianburrasca ha scritto:
fiore ha scritto: lavativi che non siete altro...........chi non è venuto!!!!!! :giullare: :salta: :giullare: al massimo avreste potuto prendere qualche ma qualche goccia di acqua.........

Ciao Fiore
:oops: sono rosso di vergogna....

mi associo a Gianburrasca :oops: :oops: :oops: :oops:


Lamps



____________________________

Aprilia58 ex Peggy ora Caponord 2003 rosso alpine

Avatar utente
luca
Detto LUCAWEB
Detto LUCAWEB
Messaggi: 1174
Iscritto il: mercoledì 12 dicembre 2001, 1:00
Località: Empoli
Contatta:

Messaggio da luca » giovedì 15 aprile 2004, 2:51

fiore ha scritto:
aprilia58 ha scritto: Lavativi che non siete altro...........chi non è venuto!!!!!! :giullare: :salta: :giullare: al massimo avreste potuto prendere qualche ma qualche goccia di acqua.........

Ciao Fiore
ecco... si... appunto....
chi non è venuto èun LAVATIVO....
chi invece c'era.... è stato LAVATO !!! :giullare:

lampz
L: :re: :iocero:

PS io mi sono anche abbronzato un pò....

Avatar utente
Moma
NONNO DEL FORUM
NONNO DEL FORUM
Messaggi: 10824
Iscritto il: giovedì 5 giugno 2003, 0:52
Località: Roma

Messaggio da Moma » giovedì 15 aprile 2004, 13:16

Giuliano, non avrei saputo raccontare meglio. Hai dosato alla perfezione ogni aggettivo per descrivere con assoluta gradevolezza anche quanto sarebbe stato possibile criticare.

Io te ne sono particolarmente grato.
Caponord 5/2003
TuonoR 2/2006
L'innominabile 9/2015
avevo un glorioso Scarabeo Rotax 150 touring
Skype momacn

Avatar utente
lello
NONNO DEL FORUM
NONNO DEL FORUM
Messaggi: 12184
Iscritto il: sabato 27 settembre 2003, 20:05
Moto: GS1200LC ADV
Località: MILANO

Messaggio da lello » giovedì 15 aprile 2004, 13:30

ecco... si... appunto....
chi non è venuto èun LAVATIVO....


Mi direte kuando avrete figli anke voi e noi vekkietti del forum con figli gia' cresciuti e sistemati liberi da ogni impegno, ci organizzeremo un bel raduno d'annata alle vs. spalle e vi penseremo a casa con la moglie, i figli, LE SUOCERE ke se ve ne andate alle feste comandate vi diseredano
:D :D :D
:tie: :tie: :tie:

Avatar utente
biorider
Acrapovicce prà prà
Messaggi: 299
Iscritto il: mercoledì 25 febbraio 2004, 20:56
Località: Colle di Val d'Elsa (SI)

Messaggio da biorider » venerdì 16 aprile 2004, 21:32

ecco... si... appunto....
chi non è venuto èun LAVATIVO....


Mi direte kuando avrete figli anke voi e noi vekkietti del forum con figli gia' cresciuti e sistemati liberi da ogni impegno, ci organizzeremo un bel raduno d'annata alle vs. spalle e vi penseremo a casa con la moglie, i figli, LE SUOCERE ke se ve ne andate alle feste comandate vi diseredano
Ma una volta non si diceva "Natale con i tuoi Pasqua con chi vuoi?" :ridi:

:iocero:

Lampz

Bloccato

Torna a “INCONTRO DI PRIMAVERA (Lazio e Abruzzo - 10-11-12 aprile '04)”