Percorsi sterrati

Propone PPastorin
Bloccato
Ospite

Percorsi sterrati

Messaggio da Ospite » sabato 30 aprile 2005, 21:01

Apro questo thread per scrivere una nota generale sugli sterrati che sia ben evidente.

Quest'uscita prevederà, come noto, al sabato dei percorsi sterrati.
In tutti i casi vi saranno dei percorsi alternativi su asfalto, ma in certi casi sarà solo una specie di scorciatoia e quindi chi la farà dovrà aspettare un po'. A mezzogiorno avremo tutti la possibilità di posar ei bagagli e quindi di viaggiare più leggeri.

Di sicuro ne faremo 2 per un totale di circa 15 km, se, come penso, avremo tempo, ne faremo un altro di circa 5 km.
Un quarto più impegnativo, di circa 5 km, verrà riservato a chi se la sente, è senza passeggero oppure si chiama Alex Bellucci :lol: :lol: :lol:

I percorsi sono tutti strade comunali aperte al traffico motorizzato, ma non paragonabili come fondo alle strade bianche toscane. La prova è stata fatta con due Pegaso, un CN (vero Giorgio che la partenza in salita è facile ? :lol: ) e un XT. Tutte le strade sono fattibili per queste moto (ci mancherebbe altro con l'XT...).
La qualità del fondo dipende inoltre dalle condizioni meteo nei giorni immediatamente precedenti. In caso di maltempo faremo tutti percorsi alternativi.

E' richiesta però una minima esperienza di sterrato (es. dimenticatevi di avere il freno davanti, soprattutto in discesa, non frenate secco in curva, ammortizzate i salti e le buche, ecc ecc).

L'andatura sarà assolutamente tranquilla e anche chi apre il gruppo se allunga un po' è tenuto poi ad aspettare gli altri.

Se volete altri dettagli chiedete o scrivete qui :wink:

PaoloP

Avatar utente
nomadismo74
NIUBBO
NIUBBO
Messaggi: 7
Iscritto il: sabato 16 aprile 2005, 0:08
Località: Alba

Messaggio da nomadismo74 » domenica 1 maggio 2005, 11:25

La partenza in salita è facile ma è consigliabile una bella scorta di acqua di lourdes con cui cospargere completamente la moto prima della partenza. :angelo: :angelo:

Avatar utente
trudo
PISTONE SGONFIO
PISTONE SGONFIO
Messaggi: 141
Iscritto il: lunedì 21 luglio 2003, 16:16
Località: Monza - ma nato a SV !!

Messaggio da trudo » lunedì 2 maggio 2005, 14:42

ahi, la dura scuola O.R. con didattica PPastorin !!

Altro che finesettimana in lunigiana e "campo di istruzione" !!

cmq la moto ce la fa, basta incoraggiarla e rimanerci sopra ...
ma ce l'ho fatta anche io quindi si puo' fare

;-)
La manutenzione della motocicletta e' facile se la si fa nel modo giusto.
E' farla nel modo giusto che non e' facile!
Robert M. Pirsig

Avatar utente
bikelink
NONNO DEL FORUM
NONNO DEL FORUM
Messaggi: 9055
Iscritto il: sabato 19 gennaio 2002, 1:00
Località: Vr

Messaggio da bikelink » lunedì 2 maggio 2005, 14:54

si ma in coppia da quanto dite non credo sia fattibile. non vorrei essere il primo a sperimentarla...
per cui fate la prova in 2. nel caso che riesca a venire fin li si intende..
Ach, wie schön ist Panama!

ppastorin
MOTOCICLISTA ESPERTO
MOTOCICLISTA ESPERTO
Messaggi: 1725
Iscritto il: martedì 16 luglio 2002, 2:00
Località: (TO)
Contatta:

Messaggio da ppastorin » lunedì 2 maggio 2005, 15:02

bikelink ha scritto:si ma in coppia da quanto dite non credo sia fattibile. non vorrei essere il primo a sperimentarla...
per cui fate la prova in 2. nel caso che riesca a venire fin li si intende..
Le due strade sterrate che sicuramente faremo sono gia' state fatte da molta gente in coppia (anche con moto tipo Africa Twin o GS) 2 anni fa dal gruppo di M&TOOR. Quindi non ci sono assolutamente problemi.

Una terza che faremo solo se abbiamo tempo e' stata fatta non in coppia, ma comunque e' fattibilissima. Un CN ha persino tenuto una discreta andatura :wink:

La quarta e' obiettivamente piu' impegnativa (soprattutto per un tratto in salita di 100 m), ma li' devo portare almeno il Bellucci, altrimenti cosa lo ha comprato a fare il catamarano color biscotto ? :lol: :lol: :lol:

...e poi dal momento che sai come guido ... se ci riesco io... :wink:

PaoloP

Ospite

Messaggio da Ospite » lunedì 2 maggio 2005, 15:39

si certo....pero' sarebbe un peccato lasciare andare il bellucci da solo......poi si perde nel bosco in cerca di fragole e mirtilli :) il golosastro

Avatar utente
ALEX (LI)
ATTIVISTA DEL FORUM
ATTIVISTA DEL FORUM
Messaggi: 2152
Iscritto il: sabato 19 gennaio 2002, 1:00
Località: Livorno
Contatta:

Re: Percorsi sterrati

Messaggio da ALEX (LI) » lunedì 2 maggio 2005, 15:57

Anonymous ha scritto:Apro questo thread per scrivere una nota generale sugli sterrati che sia ben evidente.

Quest'uscita prevederà, come noto, al sabato dei percorsi sterrati.
In tutti i casi vi saranno dei percorsi alternativi su asfalto, ma in certi casi sarà solo una specie di scorciatoia e quindi chi la farà dovrà aspettare un po'. A mezzogiorno avremo tutti la possibilità di posar ei bagagli e quindi di viaggiare più leggeri.

Di sicuro ne faremo 2 per un totale di circa 15 km, se, come penso, avremo tempo, ne faremo un altro di circa 5 km.
Un quarto più impegnativo, di circa 5 km, verrà riservato a chi se la sente, è senza passeggero oppure si chiama Alex Bellucci :lol: :lol: :lol:

I percorsi sono tutti strade comunali aperte al traffico motorizzato, ma non paragonabili come fondo alle strade bianche toscane. La prova è stata fatta con due Pegaso, un CN (vero Giorgio che la partenza in salita è facile ? :lol: ) e un XT. Tutte le strade sono fattibili per queste moto (ci mancherebbe altro con l'XT...).
La qualità del fondo dipende inoltre dalle condizioni meteo nei giorni immediatamente precedenti. In caso di maltempo faremo tutti percorsi alternativi.

E' richiesta però una minima esperienza di sterrato (es. dimenticatevi di avere il freno davanti, soprattutto in discesa, non frenate secco in curva, ammortizzate i salti e le buche, ecc ecc).

L'andatura sarà assolutamente tranquilla e anche chi apre il gruppo se allunga un po' è tenuto poi ad aspettare gli altri.

Se volete altri dettagli chiedete o scrivete qui :wink:

PaoloP
Ecco, lo sapevo: me li hai spaventati tutti! :D :D :D

E comunque noto che sono moooolto goloso di fragole e mirtilli, quindi potrei sicuramente perdermi! :wink:
Lamps! Alex (LI) - http://blog.libero.it/ontheair/
Moto & Turismo on/off road: http://www.mototouronoffroad.it

Avatar utente
ivansart
MOTOCICLISTA ESPERTO
MOTOCICLISTA ESPERTO
Messaggi: 1587
Iscritto il: giovedì 11 aprile 2002, 2:00
Località: Treviso
Contatta:

Re: Percorsi sterrati

Messaggio da ivansart » martedì 10 maggio 2005, 0:11

:salta: :salta: :salta:

Che bello, ci sono gli sterrati !!!!

ok ... io accompagnerò chi si farà i pezzi asfaltati 8) :wink:
Ivan

Capo 03 by Agostini - grigionero zozzo
msn: ivan.sartor@hotmail.it

Avatar utente
nero650
MOTOCICLISTA ESPERTO
MOTOCICLISTA ESPERTO
Messaggi: 1077
Iscritto il: giovedì 4 marzo 2004, 21:54
Moto: KTM Adventure 1190 R
Località: Vittorio Veneto
Contatta:

Messaggio da nero650 » martedì 10 maggio 2005, 20:37

Con le cadute mi sono abbonato ultimamente. Però vi invidio perchè l'unica volta che si propongono sterrati io non ci sono. Che rabbia!
Divertitevi!

Ivan se vuoi la mia CN per questa uscita! tanto è abituata ad andar giù!
Bye -Bye

Nero650 ( Pegaso 650 i.e. - Caponord 1000 - Dorsoduro 750 - KTM Adenture R 1190

Avatar utente
ALEX (LI)
ATTIVISTA DEL FORUM
ATTIVISTA DEL FORUM
Messaggi: 2152
Iscritto il: sabato 19 gennaio 2002, 1:00
Località: Livorno
Contatta:

Messaggio da ALEX (LI) » mercoledì 11 maggio 2005, 9:40

Le cadute NON sono messe in cantiere, negli sterrati andremo molto piano e distanziati in modo da non creare problemi a nessuno e poterci dare una mano se c'è bisogno, sono comunque tutte strade gia fatte con moto pesanti, bagagli e passeggera, ci sono solo alcuni tornanti stretti senza grandi pendenze, niente che possa mettere in crisi una Caponord o una Pegaso! :D
Lamps! Alex (LI) - http://blog.libero.it/ontheair/
Moto & Turismo on/off road: http://www.mototouronoffroad.it

Ospite

Messaggio da Ospite » mercoledì 11 maggio 2005, 10:31

ALEX (LI) ha scritto:Le cadute NON sono messe in cantiere, negli sterrati andremo molto piano e distanziati in modo da non creare problemi a nessuno e poterci dare una mano se c'è bisogno, sono comunque tutte strade gia fatte con moto pesanti, bagagli e passeggera, ci sono solo alcuni tornanti stretti senza grandi pendenze, niente che possa mettere in crisi una Caponord o una Pegaso! :D
Ri-ri-ribadisco quello che ha ri-ribadito Alex :wink:
Gia' sull'asfalto chi vuol correre poi deve aspettare e sullo sterrato e' ancora piu' vero.
Le strade sterrate sono gia' state fatte nelle condizioni in cui saremo noi, anzi, noi a mezzogiorno avremo la possibilita' di scaricare bagagli e borse e quindi saremo anche piu' leggeri. Due anni fa c'e' chi ha fatto lo sterrato con un GSX750 in piedi sulle pedane... :o
Alcuni dei tornanti a cui fa riferimento Alex sono persino stati asfaltati di recente (ci perderemo 200 m di sterrato).

I due sterrati facoltativi sono proprio facoltativi...alla fine del secondo sterrato ci divideremo in due gruppi: il primo (la maggior parte) salira' al colle del Melogno e poi andra' per primo a prendere il super gelato a Calizzano, mentre con il resto del gruppo (Alex, le RR e altri che si divertono in mezzo ai boschi) allargheremo un po' di piu' il giro (ci metteremo circa 45-50 minuti in piu') e andremo a alzare piu' polvere e ci godremo il gelato piu' tardi :wink:

Paolo

Avatar utente
ALEX (LI)
ATTIVISTA DEL FORUM
ATTIVISTA DEL FORUM
Messaggi: 2152
Iscritto il: sabato 19 gennaio 2002, 1:00
Località: Livorno
Contatta:

IMPORTANTE!

Messaggio da ALEX (LI) » giovedì 12 maggio 2005, 9:05

Per tutti quelli che faranno gli sterrati, ma non solo...... Avete mai pensato alla eventualità ( sgrat sgrat :wink: ) di una foratura nel bel mezzo di un bosco dopo diversi km di sterrato e dove magari un mezzo di assistenza non può venire a caricarvi comodamente come in autostrada?

In questi casi è ormai dimostrato che 11 volte su 10 la classica bomboletta spray antiforature è solo un palliativo che serve come "alibi", meglio pensare quindi a qualcosa di valido che vi permetta di completare il percorso e ritornare a casa senza problemi basandovi sulle vostre forze, come si fa?.....

Per chi ha la Pegaso e quindi monta pneumatici tubeless CON camera d'aria la prima cosa da fare è comprarsi 2 camere d'aria, hanno un costo irrisorio e una volta piegate stanno da qualsiasi parte, poi andare qui:
http://www.motoinfuoristrada.it/Gommistafaidate.html e leggersi bene le istruzioni per come operare, non vi disperate se non vi sentite all'altezza, con il materiale dietro qualcuno che riesce a farlo al posto vostro si trova sempre, l'ultima cosa da fare è comprarsi anche gli attrezzi giusti, i migliori si trovano qui: www.touratech.it -> http://www.touratech.de/shop_italia/enter.html -> link "Viaggio" -> sotto link "Riparazione".

Per chi ha la Caponord, quindi con pneumatici Tubeless SENZA camera d'aria, sempre al link indicato sopra si trovano diversi kit per la riparazione, sono il miglior investimento che uno possa fare! L'importante è poi non tenerlo sotto la sella vicino alle marmitte dove si "rincuoce" per l'alto calore persistente nella zona.

Meditate gente, meditate...... :wink:
Lamps! Alex (LI) - http://blog.libero.it/ontheair/
Moto & Turismo on/off road: http://www.mototouronoffroad.it

Avatar utente
ivansart
MOTOCICLISTA ESPERTO
MOTOCICLISTA ESPERTO
Messaggi: 1587
Iscritto il: giovedì 11 aprile 2002, 2:00
Località: Treviso
Contatta:

Messaggio da ivansart » venerdì 13 maggio 2005, 0:16

Ehi calma, sono sicuro che gli sterrati saranno facili, mica porterete una trentina di moto in mezzo alla boscaglia col rischio poi di dovervele portar fuori sulle spalle :lol: :lol: :lol:

La mia voleva essere solo una battuta, io vedrò al momento come butterà e deciderò il da farsi :wink:

ciaoo
Ivan

Capo 03 by Agostini - grigionero zozzo
msn: ivan.sartor@hotmail.it

Bloccato

Torna a “21-22 MAGGIO 2005 - Entroterra Savonese”