Come è andata......

Propone PPastorin
Bloccato
Avatar utente
Capofelice
Ciòiccencino
Ciòiccencino
Messaggi: 3125
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2005, 10:12
Località: Colle di Val D'Elsa (SI)
Contatta:

Come è andata......

Messaggio da Capofelice » domenica 22 maggio 2005, 21:20

........ ve lo dico doamni ....sono appena fiuscito a trovare il buco del cesso andando in bagno .......anche perchè ho da dire parecchio sul superrider.........
dal 2005 al 2018 Caponord ETV1000 my2004 grigio met. segni particolari..... pulita
Attualmente V-Strom DL 1000 My2014....più pulita dell'altra
Non discutere mai con un idiota, lui prima ti porta al suo livello poi ti batte con l'esperienza....

Avatar utente
ALEX (LI)
ATTIVISTA DEL FORUM
ATTIVISTA DEL FORUM
Messaggi: 2152
Iscritto il: sabato 19 gennaio 2002, 1:00
Località: Livorno
Contatta:

Messaggio da ALEX (LI) » lunedì 23 maggio 2005, 15:32

Ci provo io allora....... :D

21-22/05/2005 con ApriliaOnTheRoad - il report di Alex.

891Km, 13,13 ore in movimento, 7,27 sosta per una velocità media di 43,3Km/h, sono questi i freddi dati che il GPS mi riporta alla fine del giro organizzato da Paolo Pastorino per la comunità Aprilia www.apriliaontheroad.com, in mezzo a queste cifre ci stanno un sacco di emozioni, divertimento, passione e sentimenti che ci accomunano ogni volta che usciamo assieme, difficile trasmetterli con qualche riga scritta, mi limiterò quindi a raccontare quello che è successo dalle 7:00 di sabato fino alle 21:00 di domenica.

Come sempre succede nei tour di AOTR parto insieme a Luca Carovano, una di quelle cose che apprezzo è la puntualità e lui su questo non mi ha mai deluso, quindi ci mettiamo in viaggio alle 7 di mattina, prua verso nord per 250 noiosi km di autostrada, facciamo un paio di soste tecniche, nell’ultima per il rifornimento troviamo Capofelice con la sua Caponord e un “aggregato” su Kawasaki 750 stradale, insieme puntiamo verso Gorra dove arriviamo con congruo anticipo sull’orario di incontro previsto.

I soliti saluti e strette di mano, associando anche stavolta alcuni nick_name alle persone fisiche, nell’attesa del gruppone completo con Mondaniel cerchiamo di mettere il faro a led alla mia moto, dopo una serie di peripezie ci riusciamo e devo dire che ha fatto proprio un bel lavoro a un prezzo irrisorio rispetto a quello che un produttore commerciale chiede per questa realizzazione.

Arrivato l’ormai mitico organizzatore PP ci prepariamo per la partenza, al mattino si prevede una attività molto soft: visita di un paesino con vista panoramica verso il mare, discesa a Ceriale, pranzo al sacco improvvisato e quindi appuntamento per le 14 pronti a ripartire, con noi c’è anche una nuova Pegaso STRADA, molto bella, sicuramente maneggevole e divertente, ma con la vecchia ha solo il nome in comune, provo a montarci sopra da fermo e mi sembra un 125, almeno paragonato alla mia “stazza”!

Il programma del pomeriggio prevede 4 sterrati, ci incolonniamo tutti insieme per il primo tratto, moto stradali comprese, poi al momento di dividerci tra “asfaltisti” e “sterratisti” nel secondo gruppo rimane solo una piccola percentuale delle oltre 40 moto in totale, passi per le stradali e per qualcuno che con la passeggera sterrati non ne ha mai fatti, ma, “orrore”: perfino un ragazzo con KTM 950 Adventure rinuncia! :-(

Da questo momento in poi le strade e le storie si dividono, salvo qualche incrocio casuale ci ritroveremo (quasi) tutti insieme solo alla sera, quindi proseguiamo per il primo sterrato, il tempo non è dalla nostra, perché anche se non piove una fitta nebbia ( vero Maurizio? ;-) ci accompagnerà per buona parte della giornata, iniziamo con la polvere che a causa dell’umidità e delle precedenti piogge è sostituita da qualche pozzanghera fangosa, Paolo, che seguo come un ombra, per ben 3 volte si deve fermare anche in punti non proprio comodi perché perde lo zainetto fissato (male) con il ragno al portapacchi, tanto che alla fine porto su io il gruppo fino ad una radura dove Paolo ci raggiunge e risolviamo definitivamente il problema utilizzando un elastico Touratech che mi ero portato dietro.

Lo sterrato è breve, ma arrivati alla fine vediamo che parte del gruppo non arriva, una banale caduta risolta in niente grazie alle formidabili protezioni della H&B ;-) ha ritardato l’arrivo, ricompattati proseguiamo per il trasferimento che ci porterà al secondo sterrato, qualcuno però gia si ritira e il numero degli sterratisti diminuisce, la guida di Paolo su asfalto è veramente gustosa, curve pennellate alla giusta velocità, ne piano ne forte, tanto da dare il giusto divertimento a tutti!

Il secondo sterrato è molto bello, circa 10Km in mezzo al verde, alcuni tratti nel bosco, tiriamo un po’, ma Giuliano e Pacifico non mollano e nonostante le passeggere tengono il ritmo del gruppo, il fondo è molto buono, pochissime pozzanghere, nessuna pendenza imbarazzante, ci fermiamo per qualche foto e poi raggiungiamo nuovamente l’asfalto, altra gente abbandonerà il gruppo sterratisti, qualcuno per ricongiungersi con gli altri, chi per tornare a casa come Pacifico, fatto sta che sembra un giro ad “eliminazione” e al terzo sterrato ci ritroviamo veramente in pochi, non vorrei sbagliare, ma mi sembra 6 o 7 moto!

Il terzo sterrato, lungo come il primo circa 10 Km ha un fondo meno compatto, alcuni tratti ghiaiosi richiedono attenzione, qualche volta tirando più del dovuto rischio di caricarmi sulla moto il prode PP che imperterrito prosegue con la sua guida attenta e prudente, gli unici in coppia a seguirci sono Giuliano e Chiara, devo veramente fargli i miei complimenti per come hanno portato la loro vetusta (è un complimento) Pegaso cube!

Arrivati alla fine la stanchezza e l’orario ci consigliano di lasciar perdere il quarto sterrato: mica possiamo saltare la sosta per il gelato, che diamine! :-) Torniamo a Ceriale in tempo per farci una bella doccia e rinfrancarci un po’, poi via per il ristorante, siamo un “battaglione”, per quelli che ci hanno lasciato altrettanti e di più sono venuti, praticamente monopolizziamo la sala e tra una menata e l’altra iniziamo a mangiare che sono quasi le 21:30.

Ecco, vorrei aprire una parentesi, è formidabile vedere come le uscite di AOTR riescano plasmarsi dinamicamente in base alle esigenze del momento, 10 persone in più a cena? Non c’è problema, si trova posto! Il giorno dopo siamo in pochi? Non si prenota il ristorante previsto; facciamo tardi? Modifichiamo il percorso; Non si vogliono fare gli sterrati? Si trova un percorso alternativo; insomma, abituato agli schemi di M&TOOR sono quasi sconvolto nel vedere come questa formidabile macchina chiamata “ApriliaOnTheRoad” riesca a girare facendo divertire da anni centinaia di motociclisti fedeli alla casa di Noale (e non solo, perché non siamo “ortodossi”), merito sicuramente di chi la coordina e di tutti coloro che di volta in volta ci mettono del suo, come caso in oggetto Paolo Pastorino e gli altri ragazzi che l’hanno aiutato.

A cena c’è anche un inviato di Aprilia addetto al nostro settore, quello delle enduro_stradali, inutile dire che lo mettiamo alle strette cercando di tirare fuori qualche news succosa, in realtà è lui a voler sapere qualcosa da noi, e figuratevi se mi faccio mancare l’occasione per fargli ricordare da dove proviene Aprilia, i trascorsi off/road, la Pegaso lasciata orfana nella sua naturale evoluzione, che tutto può essere meno che la nuova STRADA, cerco anche di giustificare razionalmente l’adozione di una ruota da 21”, chissà se ci sarò riuscito?!? Fatto sta che per tutto il resto del giro Paolo e Giuliano me la meneranno ‘sta storia della ruota! :-)

Si va a letto tardi, nel nostro caso (Alex, Luca e Maurizio) sono le 00:45, il rumore delle onde del mare ci accompagnerà al risveglio, fatta colazione in un albergo la cui clientela sembrava quella di “Villa Serena” a Livorno (avete capito vero cosa intendo?) raggiungiamo la pineta di Ceriale, piano piano arrivano tutti e fra questi anche il mitico creatore della Caponord, l’Ing. Alberti Alberto: che piacere rivederlo e scambiare tante parole insieme ad uno che della passione per le moto ne ha fatta una scelta di vita!

Si parte per il lungo trasferimento che ci porterà a Triora, vedo dalla rotta GPS che Paolo ha cambiato strada, mi conferma questa scelta dovuta ad esigenze di traffico e tranquillo lo tallono da vicino, la sua guida è come il giorno prima, gustosa e allegra, tanto che qualcuno spesso riamane indietro, Paolo quasi non ci crede, ma è così! Quasi sul finire “canniamo” un incrocio traditore, vedo dalla traccia che cambiamo strada, ma visto l’episodio precedente lascio correre e dopo 6Km ne dobbiamo fare altrettanti a ritroso, poco male: divertimento di guida in più!
C’è anche il tempo per fare delle foto, mai viste così tante Caponord RR insieme, ben 4, e potevano essere 5! Arriviamo a Triora per l’ora di pranzo, io, Luca, Alberti, Condor e la sua ragazza ci fermiamo a pranzo nell’osteria che ci aveva segnalato Paolo, tra un piatto e l’altro veniamo catturati dai racconti di Alberto, quante storie da raccontare, esperienze, viaggi, il tempo vola via e finito di mangiare ci concediamo 4 passi per il caratteristico paese, poi congedatoci con il papà della Caponord ci rimettiamo in viaggio per il ritorno, “l’abbiocco” (detto toscano quando il sonno prevale sulle intenzioni) si fa sentire e il trasferimento verso l’autostrada diventa lunghissimo, peggio che mai le code che troviamo tra Savona e Genova, pazzesco: dobbiamo sorpassare le auto quasi ferme sfilando tra le due file o sulla destra dove purtroppo la corsia d’emergenza non c’è, altrimenti si rischia l’intossicazione nelle gallerie!

Arriviamo a casa in serata con la buona sorpresa di non pagare l’autostrada causa sciopero, alle 21 la mia moto è in garage, il weekend è finito, la stanchezza prevale e dopo i soliti racconti in famiglia finisco a letto verso le 23 “sazio” e contento per le due stupende giornate vissute insieme alla formidabile compagnia di AOTR!

Grazie a:
- Paolo Pastorino e ai ragazzi che insieme a lui hanno reso possibile questo stupenda girata.
- ad Alberti Alberto per la sua presenza alla domenica.
- a Roberto C. di Aprilia per la sua presenza.
- Luca Web che nonostante fosse senza moto ci ha raggiunto magari a cena per passare una serata insieme a noi.
- Mondaniel per la realizzazione dei fanali a led.

Le foto del tour sono qui: http://community.webshots.com/user/abellucc album “ApriliaOnTheRoad - 21-22maggio2005” alla fine c’è anche qualche scatto sul caratteristico paese di Triora.

Alle prossime, un cordiale saluto da Alessandro “Alex” Bellucci.
Lamps! Alex (LI) - http://blog.libero.it/ontheair/
Moto & Turismo on/off road: http://www.mototouronoffroad.it

Avatar utente
lello
NONNO DEL FORUM
NONNO DEL FORUM
Messaggi: 12184
Iscritto il: sabato 27 settembre 2003, 20:05
Moto: GS1200LC ADV
Località: MILANO

Messaggio da lello » lunedì 23 maggio 2005, 15:44

Grazie Alex da parte di "QUELLI KE NN C'ERANO" :oops: :oops: :oops: :oops: :oops:
Immagine
BMW GS 1200 LC ADV IL RITORNO DOPO LA TEMPESTA

Non ci sono problemi, ci sono soltanto soluzioni (Francis Baguette)

Avatar utente
ALEX (LI)
ATTIVISTA DEL FORUM
ATTIVISTA DEL FORUM
Messaggi: 2152
Iscritto il: sabato 19 gennaio 2002, 1:00
Località: Livorno
Contatta:

Messaggio da ALEX (LI) » lunedì 23 maggio 2005, 15:58

Appena messe in ordine ti mando le tracce! :wink:
Lamps! Alex (LI) - http://blog.libero.it/ontheair/
Moto & Turismo on/off road: http://www.mototouronoffroad.it

Avatar utente
bikelink
NONNO DEL FORUM
NONNO DEL FORUM
Messaggi: 9037
Iscritto il: sabato 19 gennaio 2002, 1:00
Località: Vr

grazie

Messaggio da bikelink » lunedì 23 maggio 2005, 18:35

grazie Alex il racconto splendido.
la peggy ha avuto un sussulto sentendo VETUSTA....e per vendicarsi alla prossima uscita di mtonoffroad...verrà agguerritissima ! :evil:
magari monterà tassellati..manubrio rialzato ..molle rinforzate...
te la do io vetusta....ha solo 73.000 km !
POVERA PICCINA... :wink:
Ach, wie schön ist Panama!

Avatar utente
Pacifico
BANNATO
Messaggi: 8812
Iscritto il: giovedì 29 aprile 2004, 11:10
Località: Catania - Appiano Gentile
Contatta:

Messaggio da Pacifico » lunedì 23 maggio 2005, 19:07

Bravo Alex... bel racconto..

Peccato non aver potuto continuare lo sterrato, ma dietro le botte erano tremende.... e non potendo alzarmi, ho faticato un pò... ma la prossima volta... solo ed attrezzato!

Alla prossima!

Lello.... Invitiamo anche Alex a quel giro a Sestriere?.... :wink:

Boss..
Pacifico :firedevil:
Immagine
USQUE AD FINEM ET ULTRA!

Avatar utente
lello
NONNO DEL FORUM
NONNO DEL FORUM
Messaggi: 12184
Iscritto il: sabato 27 settembre 2003, 20:05
Moto: GS1200LC ADV
Località: MILANO

Messaggio da lello » lunedì 23 maggio 2005, 19:10

Pacifico ha scritto: Lello.... Invitiamo anche Alex a quel giro a Sestriere?.... :wink:
Boss..
OSPITE D'ONORE DIREI!!!
E Pastorin a farci da segugio. Il guinzaglio lo tengo io pero' :giullare: :giullare: :giullare:
Immagine
BMW GS 1200 LC ADV IL RITORNO DOPO LA TEMPESTA

Non ci sono problemi, ci sono soltanto soluzioni (Francis Baguette)

Avatar utente
attila
STAFF
STAFF
Messaggi: 4538
Iscritto il: mercoledì 30 gennaio 2002, 1:00
Moto: Caponord ETV1000
Località: Belluno

Messaggio da attila » lunedì 23 maggio 2005, 22:09

ALEX (LI) ha scritto:Appena messe in ordine ti mando le tracce! :wink:
Alex... e a me no? :roll:

attendo fiducioso... attila@apriliaontheroad.com

;-)
Mandi!
Attila :attila:

CN Grigio Dust Marzo 2002
"black snaky"

Avatar utente
ALEX (LI)
ATTIVISTA DEL FORUM
ATTIVISTA DEL FORUM
Messaggi: 2152
Iscritto il: sabato 19 gennaio 2002, 1:00
Località: Livorno
Contatta:

Messaggio da ALEX (LI) » martedì 24 maggio 2005, 8:23

Pacifico ha scritto:Bravo Alex... bel racconto..

Peccato non aver potuto continuare lo sterrato, ma dietro le botte erano tremende.... e non potendo alzarmi, ho faticato un pò... ma la prossima volta... solo ed attrezzato!

Alla prossima!

Lello.... Invitiamo anche Alex a quel giro a Sestriere?.... :wink:

Boss..
Devo aver letto male: pacifico che parla bene di me?!? :o :D Beh, scherzi a parte te hai fatto anche troppo, con la moto in pieno assetto stradale, bauletto e passeggera ci hai seguito senza problemi, quindi hai il tuo e anche di più! :wink:
A presto, Alex.
P.S. Le tracce ve le invio in giornata.
Lamps! Alex (LI) - http://blog.libero.it/ontheair/
Moto & Turismo on/off road: http://www.mototouronoffroad.it

Avatar utente
Pacifico
BANNATO
Messaggi: 8812
Iscritto il: giovedì 29 aprile 2004, 11:10
Località: Catania - Appiano Gentile
Contatta:

Messaggio da Pacifico » martedì 24 maggio 2005, 10:15

ALEX (LI) ha scritto:
Pacifico ha scritto:Bravo Alex... bel racconto..

Peccato non aver potuto continuare lo sterrato, ma dietro le botte erano tremende.... e non potendo alzarmi, ho faticato un pò... ma la prossima volta... solo ed attrezzato!

Alla prossima!

Lello.... Invitiamo anche Alex a quel giro a Sestriere?.... :wink:

Boss..
Devo aver letto male: pacifico che parla bene di me?!? :o :D Beh, scherzi a parte te hai fatto anche troppo, con la moto in pieno assetto stradale, bauletto e passeggera ci hai seguito senza problemi, quindi hai il tuo e anche di più! :wink:
A presto, Alex.
P.S. Le tracce ve le invio in giornata.
Ok.. ma la prossima volta la moto sarà in pieno assetto off road.... gomme comprese..... :wink:
Pacifico :firedevil:
Immagine
USQUE AD FINEM ET ULTRA!

Bloccato

Torna a “21-22 MAGGIO 2005 - Entroterra Savonese”