Sostituzione dischi frizione

Il vademecum di AOTR per chi vuole cimentarsi nell'arte della manutenzione della Pegaso Minarelli
Rispondi
Avatar utente
ernygommefredde
FRENO BENE
FRENO BENE
Messaggi: 319
Iscritto il: martedì 7 settembre 2010, 23:15
Località: Palestrina

Sostituzione dischi frizione

Messaggio da ernygommefredde » venerdì 3 agosto 2018, 8:14

primo passo - portare a zero il registro del cavo frizione o della pompa frizione questo è il mio caso
secondo passo - sganciare il cavo o l'attuatore dall'innesto leva frizione sul motore
terzo passo - mettete una bacinella sotto al motore dopo aver rimosso il paramotore, per raccogliere il poco olio che inevitabilmente cadrà al momento della rimozione del carter esterno frizione,
quarto passo - svitate in modo omogeneo le viti coperchio frizione (chiave a bussola da 8 mm.)
quinto passo colpite leggermente con un martello di gomma il carter per permettere lo scollamento della guarnizione ed evitare di romperla
sesto passo- recuperate le due bussole di centraggio coperchio frizione
settimo passo- allentate in modo omgeneo i 5 bulloni che trattengono il piattello spingidisco (state attenti a recuperare l'asta frizione) e le molle frizione
ottavo passo - rimuovete i dischi frizione uno per volta riposizionandoli in una bacinella come li avete tolti, il primo diventa l'ultimo e l'ultimo diventa il primo
non togliete la molla a tazza e l'ultimo disco di acciaio, conviene lasciarli in situ
nono passo - rimettete i dischi di sughero partendo dal più stretto che è il primo che va inserito in fondo al cestello
quindi reinserite gli altri dischi intervallati da quelli di acciaio ( in tutto sono 13 dischi)
decimo passo - reinserite il piattello spingidisco badando a posizionarlo correttamente a battuta sull'ultimo disco di sughero ed avendo cura di non aver scordato l'asta frizione che va posizionata con i denti che guardano il lato posteriore del motore
undicesimo passo - riposizionate le molle con i relativi bulloni da 10 mm. e serrate gradatamente agendo ad incrocio
dodicesimo passo- riposizionate il carter frizione avendo cura di inserire correttamente l'asta frizione nel suo alloggiamento e serrate ad incrocioo i bulloni da 8 mm.
tredicesimo passo- sganciate la leva frizione dal carter rimuovendo il seger di fermo e ruotate il perno in senso orario fino al suo arresto quindi rimettete la leva frizione avendo cura di far combaciare i segni di fabbrica (i due punti di bulino uno sul carter ed uno sull'astina).
quattordicesimo passo regolate secondo il vostro modo di tenere la leva al manubrio il registro della frizione
prima di tutto ciò i dischi di sughero nuovi che andrete a rimettere vanno lasciati in una bacinella coperti di olio motore almeno per una notte.
tempo totale di lavoro non più di un'ora.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di ernygommefredde il domenica 5 agosto 2018, 19:12, modificato 4 volte in totale.
le curve......sono la mia passione!

mezzi posseduti:UmbertoDei38B-Mondial175-Gilera98-Motobecane-Califfone-Motobi 125-Honda 650 sport-Kawasaki550gpz-KawaStinger750-KawaZXR750RR-Ducati888SP4-GuzziV7Special-California II-TM125EN-Husky2504T08- Beta450RR-ApriliaPS

Avatar utente
Lupo motociclista
NUOVO STAFF
NUOVO STAFF
Messaggi: 1595
Iscritto il: lunedì 28 ottobre 2013, 13:09
Moto: Pegaso strada 2008
Località: TORINO

Re: Sostituzione dischi frizione

Messaggio da Lupo motociclista » venerdì 3 agosto 2018, 10:36

Posto che non sono un esperto, ma questa operazione l'ho compiuta una dozzina di volte sempre su moto diverse, consiglio di cambiare sempre la guarnizione del carter, costa pochi euro e ti garantisce la perfetta tenuta. Molte volte, finito di montare il tutto, gocciolava olio, poco ma gocciolava. Perchè la guarnizione si era rotta, oppure l'avevo montata male o , spesso, aveva una microfrattura invisibile a occhio nudo e su una guarnizione intrisa d'olio.
Io ho un cestello completo, ma non so di quale Pegaso sia, se metto una fotografia qualcuno mi illumina?
La teoria è quando si sa tutto ma non funziona niente. La pratica è quando funziona tutto ma non si sa il perché. In ogni caso si finisce sempre con il coniugare la teoria con la pratica: non funziona niente e non si sa il perché
Albert Einstein

Immagine

Avatar utente
ernygommefredde
FRENO BENE
FRENO BENE
Messaggi: 319
Iscritto il: martedì 7 settembre 2010, 23:15
Località: Palestrina

Re: Sostituzione dischi frizione

Messaggio da ernygommefredde » venerdì 3 agosto 2018, 10:56

le guarnizioni io le monto con un velo di grasso, fatto ciò durano molto a lungo certo se si rompe va sostituita ma è lapalissiano, quando apro un motore ad esempio se è necessario cambio solo quelle che sono rovinate o segnate ma con un po di attenzione si possono riutilizzare se ancora buone, ad esempio al motore del mio PS a cui ho sostituito il cambio per rottura di un ingranaggio, ho sostituito solo quelle necessarie ed ho riutilizzato quelle che ancora andavano bene e non perde un goccio d'olio, sara fortuna? bho chi lo sa.... :birra:
le curve......sono la mia passione!

mezzi posseduti:UmbertoDei38B-Mondial175-Gilera98-Motobecane-Califfone-Motobi 125-Honda 650 sport-Kawasaki550gpz-KawaStinger750-KawaZXR750RR-Ducati888SP4-GuzziV7Special-California II-TM125EN-Husky2504T08- Beta450RR-ApriliaPS

Rispondi

Torna a “Tutorial Pegaso Minarelli”