Arance Meccaniche (KTM)

Avete provato un modello nuovo, o anche un modello non nuovo ma che non conoscevate? Raccontate tutto in questa sezione.
Rispondi
Avatar utente
fedro69
Il Goto
Il Goto
Messaggi: 22116
Iscritto il: mercoledì 8 marzo 2006, 19:25
Moto: Pegaso Strada '05
Località: Amburgo

Arance Meccaniche (KTM)

Messaggio da fedro69 » domenica 22 marzo 2015, 11:13

La giornata peggiore da 3 settimane.
La brina della gelata notturna s'é sciolta nella pioggia che é caduta a tratti nelle ultime ore.
Sono quasi le 9 del mattino e io m'avvio per passare a prendere Andray:
4 gradi irrigidiscono le dita già in città e il vento aiuta come può,
ma sarà un giro breve e la destinazione é abbastanza eccitante da nutrire la speranza d'arrivare comunque rilassati.
E Rocko fa del suo meglio per scaldarmi il cuore per tutto il tragitto.
Dopo un centinaio di km di strade secondarie arriviamo:
La sede é nuova, le auto parcheggiano in una lunga fila lungo la stradina,
molta più gente di quanto il meteo lasciasse supporre (sperare?) e tanti giovani, uomini e donne quasi in parità numerica.
É l'Orange Day da KTM!
dentro il negozio Andray si mette in fila per il caffè, io comincio a sbavare copiosamente ... meglio uscire :uaz:
É circa un quarto alle 12 quando riempiamo i moduli per la nostra prima prova,
all'una circa rientreremo dalla seconda dopo aver provato tre modelli degli austriaci,
di mezzo una bella esperienza colma di emozioni, nonostante i tempi ristretti.
Comincio dall'ultima da me provata, quella meno emozionante per me:
KTM 690 R
Immagine
Il 690 l'avevo provato qualche anno fa, alla sua uscita nella nuova Duke ... che ormai é anche la vecchia Duke :o
Allora non m'aveva convinto: troppo riottoso, quasi svogliato sotto i 3000 giri,
bello corposo e lineare oltre fino al limitatore
... troppo lineare per i miei gusti: volessi un quattrocilindi in linea guarderei dov'altro.
beh: l'hanno migliorato di parecchio!
Ora la schiena é utile e gestibile praticamente dal minimo,
reagisce conseguentemente all'impulso del polso e ha acquistato "carattere" (categoria estremamente soggettiva ;-) )
tira verso il limitatore come non mai, ha come sempre una bella voce senza senza aver bisogno di gridare e la ciclistica é una goduria.
L'ABS é estremamente discreto e molto efficace, l'ergonomia davvero buona.
Dopo neanche 5 minuti sto impennando per l'ennesima volta :truzzo: ... di potenza 8-) ... in terza! :o
e me la rido nonstante la pioggerella e i miseri attuali 7 gradi.
La guida in off viene "testata" in un paio di campi appena arati (e concimati! :help: ) resi infidi ma morbidi dalla pioggia,
fra un gruppetto d'alberi a bordo strada con una pendenza "interessante" e su un "bastione" erboso a ridosso dell'autostrada.
E lì, nel suo habitat naturale, mi rendo conto che é troppo troppa per me.
Troppa potenza che non so gestire e che se anche potessi non utilizzerei a pieno,
troppo alta per potermi affidare alle gambe in caso di una scivolata esuberante
(quasi mi stendo, facendo inversione, sotto gli occhi attenti e divertiti di un fattore nella sua aia :oops: )
o di uno stop improvviso e inaspettato. E faccio comunque il mio 1.80 m abbondante.
Sono troppo vecchio, o pavido, o una combinazione d'entrambe le cose, per l'Enduro Vero
per cui però é costruita lei, nonstante la si abbia dotata di buone maniere anche su percorsi più turistici o addirittura asfaltati.
E la Duke 690, che quest'anno non ho provato ma che mi sarebbe sicuramente piaciuto guidare, non la posso proprio vedere da ferma.
E anche per le moto l'occhio vuole la sua parte.

In compenso ho provato un'altra Duke:
KTM 390 Duke
Immagine
Da due anni la volevo provare, da profeta del downsizing quasi un obbligo prima ancora che un'aspirazione :ridi: .
e ieri finalmente .... 'n'attimo! :o
é piccolissima, praticamente un bonsai o una moto lavata a temperature tropo elevate! :giullare: ... non c'entrerò mai! :nono: :-?
... Invece c'entro :o ... e pure comodo! :sisi:
ogni cosa al posto giusto:
sella, pedane, manubrio, comandi, leve ... tutto come dev'essere :clapclap:
Ultimo dubbio di non aver preso per sbaglio il 125 (il 200 non viene più commercializzato in Europa) all'accensione:
un "POT POT" di provenienza difficile da localizzare (marmitta UnderEngine con buchino di scarico sotto la pedana destra)
ma con un bel basso, francamente inaspettato, che però cambia timbro, voce ed espressione man mano che sale.
"Così Rendo poco ma consumo meno" fino ai 6000 giri circa, "che t'avevo detto?" fino agli 8000 e "ne vuoi ancora?" fino al limitatore :truzzo:
il motore sale veloce e diretto, la colonna sonora rievoca fasti sportivi su 250 anabolizzati, la ciclistica funziona egregiamente
(anche se dubito faccia lo stesso in due), l'ABS é tanto discreto quanto efficace. :ok:
Ha bisogno di alti regimi per rendere, ma li raggiunge velocemente
e la semplicità, come comodità, nella guida rende divertente e intrigante il tentativo di mantenerli.
Niente pinne (ma va'? :o :ridi: ) ma far galleggiare l'anteriore in seconda è relativamente facile volendo, più facile che produrre uno stoppie accettabile almeno,
più che un giocattolo una cura ringiovanente:
meraviglioso antidoto al tedio del traffico, alla fatica di proporzioni e potenze esagerate per l'uso giornaliero,
troppo "moto vera" per denigrarla con l'epiteto di "alternativa allo scooter":
guidandola mi si sono (ri)presentati, vividi e tangibili, tutti i motivi, le aspirazioni e le emozioni che hanno fatto di me un motociclista
senza doverli andare a cercare talmente al di fuori dei limiti di legge da rendermi un irresponsabile criminale più che un pirata della strada.
Ma la sfida di "non far morire" il motore, di scegliere la linea di ogni singola curva per mantenere il massimo di rincorsa,
lavorare veloce con l'ottimo cambio a sei marce sia anche solo per sentire il cilindretto cantare :truzzo:
(fra l'altro: manco 25 anni fa la cilindrata di 380 cc sarebbe già stata di tutto rispetto e la potenza di 44 CV assolutamente sensazionale)
sono tutti fattori che m'hanno indotto un'inondazione d'endorfine tale da sorridere ancora raccontandene la sera tardi a mia moglie.
Con lei la KTM ha creato davvero un tool multiuso:
divertente quasi fino all'imbarazzo per i "vecchi del mestiere",
intrigante e da portare con orgoglio per i neopatentati,
ben fatta e curata e venduta al prezzo di un 125cc di fascia alta.

La produzione di endorfine però, e una consistente overdose di serotonina di contorno, era già stata avviata dalla nostra prima prova:
KTM Freeride E-XC
Immagine
Il futuro! già oggi in prova! ... almeno a piccole dosi :uaz:
Prefazione:
NON é una bicicletta, é una Moto, col -IMHO- perfetto equilibrio fra peso e potenza
per affronatre tutto ciò che esiste al di fuori di vie asfaltate con entusiasmo, soddisfazione e sicurezza.
chiarito ciò:
Erano minimo 20 anni che non saltavo in giù per buoni 2 metri, atterrando per di più su erba bagnata e scoscesa,
senz'altra emozione se non trepidazione e gioia, divertimento puro!
o che non scalavo una salita ripida a manetta per "volare" oltre il bordo e fermarmi quasi appena atterrato
senza altra preoccupazione se non godere dell'attimo.
la ciclistica è uno spettacolo anche e nonostante i pesi complessivi davvero contenuti (110 kg),
la trazione sempre affidabile e gestibilissima, sempre presente e abbondante grazie a 42 Nm regolabili (e regolati) alla perfezione,
la velocità massima (circa 80 km/h con la trasmissione originale) raggiunta in un battibaleno anche su campi arati di fresco,
resi gommosi dalla pioggia e con zolle grandi quanto il raggio della ruota anteriore ... cosa che col 690 non ho neanche pensato di provare a fare dopo...
L'erogazione é presente ma non improvvisa,
passaggi trialistici non sarei stato in grado di farne per dire ma pare che la E-SX sia invece assolutamente in grado di affrontarne,
e avrei potuto girarci felice e contento l'intera giornata, aspettando l'oscurità per portarmela a casa :ninja: :ridi:
... ma la batteria non dura tutta una giornata :roll:
un'ora di divertimento offroad è il massimo che possa offrire (cito il venditore: "un professionista su pista da cross se la beve in 20 minuti")
prima di venir sostituita (4 viti, 3 minuti di lavoro) da una piena e/o ricaricata per i prossimi 3/4 d'ora.
Avrei voluto volentieri provare la versione SuMo, che dovrebbe essere l'arma finale contro traffico e grigiore cittadino,
ma purtroppo non era ancora disponibile. Ho potuto però testare le differenze di resa a diversi stadi di carica del pacco:
da pieno (tre tacche) è pura libidine e lo resta, con variazioni quasi impercettibili, fino a quando l'ultima tacca lampeggia prima di spegnersi:
da lì fino a fine carica l'elettronica va in "modo di sopravvivenza" offrendo la potenza di un Ciao :o
ma permettendo di fare una decina di km e raggiungere forse così la salvezza sotto forma di una presa di corrente
(necessariamente corredata però del caricabatteria dedicato: per questioni di spazio hanno montato una presa prioritaria :roll: )
Io c'andrei al lavoro per (forse) tornarvene senza ricaricare ... sinceramente un po' scarso per quasi 12ooo € a mente fredda :-?
praticamente regalata mentre la si guida! :truzzo: :giullare:


bene:
queste le mie sperienze di ieri con le Arance Meccaniche.
Per le Megattere Austriache chiedete ad altri:
io le ho viste in tutte le variazioni e non ho provato nemmeno l'impulso di sedermici sopra, neanche per bere un caffè caldo:
il meteo faceva troppo schifo e il tempo era troppo risicato per sprecarlo con loro :tie: :ridi:
Immagine
Immagine__"Un maiale che non vola è solo un maiale."__Immagine
Porco Rosso

Avatar utente
animaster84
NUOVO STAFF
NUOVO STAFF
Messaggi: 967
Iscritto il: lunedì 20 gennaio 2014, 13:52
Moto: PegasoStrada "Perla"
Località: Città di Castello (PG)

Re: Arance Meccaniche

Messaggio da animaster84 » giovedì 26 marzo 2015, 11:00

Bellissimo resoconto!!!
Sembra di essere in sella con te!
Immagine Immagine Immagine
Aprilia Pegaso Strada "Perla" @7850 rpm - Moto Guzzi Airone 250 Sport II Serie - 1952
Immagine

Avatar utente
Optimus Prime
ATTIVISTA DEL FORUM
ATTIVISTA DEL FORUM
Messaggi: 2500
Iscritto il: sabato 26 marzo 2011, 15:23
Moto: Yamaha XTZ 1200 First Edition
Località: Vercelli

Re: Arance Meccaniche

Messaggio da Optimus Prime » giovedì 26 marzo 2015, 11:15

ovviamente và a gusti

l'unica delle tue provate che avrei testato è la prima , le altre non le considero
"Pravda chto mechti uhodyat yesli kto-to ih ostavil"
"Il Viaggio non solo allarga la mente, le dà forma"

da Tuono 1000 R a CapoNord 1000 Abs a CapoNord Rally Raid poi a Super Tenerè 1200 First Edition

Avatar utente
fedro69
Il Goto
Il Goto
Messaggi: 22116
Iscritto il: mercoledì 8 marzo 2006, 19:25
Moto: Pegaso Strada '05
Località: Amburgo

Re: Arance Meccaniche

Messaggio da fedro69 » giovedì 26 marzo 2015, 11:50

e probabilmente sbagli ;-)
a me é venuta una gran voglia di provare più a lungo la Freeride 350 per dire :pantpant:
Chiaro:
le piccole non sono moto da viaggione, nel mio caso si tratterebbe di una seconda moto,
ma già la Dukina coprirebbe un buon 80% dei miei bisogni attuali :sisi:
... ma neanche la 690 R é "da viaggio":
é impegnativa e alla lunga credo possa risultare faticosa, senza contare che fra l'esposizione alle intemperie e la sella che é un tanga in tek :uaaahh: :uaz:
credo che anche con un uso prevalentemente stradale più di un pieno per tappa sarebbe difficile da far digerire alle mie stanche membra :old:
per raffronto:
con lo Strada mi sono fatto più volte 1000 km in una giornata senza particolari patemi,
né terrore della giornata successiva ... ma Rocko é un Aprilia! 8-)
Immagine
Immagine__"Un maiale che non vola è solo un maiale."__Immagine
Porco Rosso

Avatar utente
matteo.t
ATTIVISTA DEL FORUM
ATTIVISTA DEL FORUM
Messaggi: 2783
Iscritto il: sabato 3 maggio 2008, 0:45
Moto: Ex Pegaso Cube ora mukka 1200
Località: Noventa Vicentina

Re: R: Arance Meccaniche

Messaggio da matteo.t » giovedì 26 marzo 2015, 12:01

Bella prova Fedro, ti dirò che sulla 690 r ci sono salito sopra ma quando ho sentito che tre i miei piedi e il suolo c'erano 10cm di aria non l'ho neppure accesa:-(. Attualmente mi incuriosisce la 1050 adv.

Avatar utente
Ciambel
NIUBBO
NIUBBO
Messaggi: 86
Iscritto il: giovedì 2 luglio 2015, 10:47
Moto: Pegaso Factory
Località: cesena
Contatta:

Re: Arance Meccaniche (KTM)

Messaggio da Ciambel » giovedì 23 luglio 2015, 16:55

A mio parere il 690 è veramente un ottimo motore , ho avuto la possibilita' di provare un duke690 e me ne sono subito innamorato....solo 150 kg (che sono un bel po in meno delle nostre PS) e 70 cv sempre pronti con un allungo mi sembra di ricordare quasi a 10000giri!!Se il monocilindrico piace....questo di ktm è il massimo che si puo' trovare oggi in commercio!poi uno lo trova in tutte le salse che vuole....enduro , SM , duke .Gran bel giocattolino , piccolo , reattivo , grintoso ,quello nelle mani di un buon manico sulle strade del nostro appennino tosco-romagnolo si fuma un bel po di moto anche con cavalleria doppia!!prova consigliata..... :doppiok:
dai de Gas Burdel....

Avatar utente
fedro69
Il Goto
Il Goto
Messaggi: 22116
Iscritto il: mercoledì 8 marzo 2006, 19:25
Moto: Pegaso Strada '05
Località: Amburgo

Re: Arance Meccaniche (KTM)

Messaggio da fedro69 » giovedì 23 luglio 2015, 17:16

il motore migliora di anno in anno, vero! :ok:
ma:
- 8300 € (Duke 690) per una moto da solisti? :roll: ... perché in due non ci viaggi :nono:
e poi:
149 kg a secco: su strada fa anche lei (la Duke dico) i suoi 180 e passa kg ;-)
le altre 690 -l'ho scritto su per la R ma vale anche per la SM e compagnia- sono troppo specialistiche per me :nonsò:
Immagine
Immagine__"Un maiale che non vola è solo un maiale."__Immagine
Porco Rosso

Avatar utente
mcguolo
NIUBBO
NIUBBO
Messaggi: 39
Iscritto il: mercoledì 27 agosto 2014, 11:45
Moto: Pegaso 650 GA '95, er6n 2006

Re: Arance Meccaniche (KTM)

Messaggio da mcguolo » martedì 4 ottobre 2016, 17:04

Che bellezza di recensione, l'anno scorso non l'avevo vista. Io la duke 390 la comprerei ad occhi chiusi (ma anche la rc390 :D). Sulla 690 ci ho fatto più di un pensiero, ma mi è sempre sembrato un motore molto estremo (magari più equilibrato quello della Terra 650, gran bel ferro), anche se indubbiamente è una moto piena di qualità.

Avatar utente
lupogrigio257
NONNO BLU
NONNO BLU
Messaggi: 2958
Iscritto il: giovedì 1 marzo 2007, 11:54
Località: Città di Castello

Re: Arance Meccaniche (KTM)

Messaggio da lupogrigio257 » martedì 4 ottobre 2016, 20:55

io amo i pachidermi,
che sanno anche essere agili,se ci entri in confidenza,
ma la freeride,mi attizza parecchio :dai: :stufo:
Ho messo la testa a posto.....
E' che non mi ricordo dove..
non ho più una Caponord...ma mi dispiace

Immagine

Avatar utente
animaster84
NUOVO STAFF
NUOVO STAFF
Messaggi: 967
Iscritto il: lunedì 20 gennaio 2014, 13:52
Moto: PegasoStrada "Perla"
Località: Città di Castello (PG)

Re: Arance Meccaniche (KTM)

Messaggio da animaster84 » mercoledì 5 ottobre 2016, 12:57

A me invece attualmente stanno stuzzicando la 990 Adventure e 1050 Adventure...
Immagine Immagine Immagine
Aprilia Pegaso Strada "Perla" @7850 rpm - Moto Guzzi Airone 250 Sport II Serie - 1952
Immagine

Avatar utente
glaucot
GRAN TALEBANO 2013
GRAN TALEBANO 2013
Messaggi: 5587
Iscritto il: martedì 4 novembre 2003, 23:57
Località: Maglie LE

Re: Arance Meccaniche (KTM)

Messaggio da glaucot » mercoledì 5 ottobre 2016, 19:24

Fedro....... :ok1:

mi sa che in aotr stai lavorando per aprire nuove strade?????? :dubbio: :giullare:
:ciao2:
Immagine Immagine Immagine

Avatar utente
gioroma
NONNO DEL FORUM
NONNO DEL FORUM
Messaggi: 10378
Iscritto il: lunedì 17 gennaio 2011, 20:36
Moto: caponord 1000 etv 2006
Tel: 320 1703855
Località: cesano maderno mb

Re: Arance Meccaniche (KTM)

Messaggio da gioroma » mercoledì 5 ottobre 2016, 19:43

glaucot ha scritto: Fedro....... :ok1:

mi sa che in aotr stai lavorando per aprire nuove strade?????? :dubbio: :giullare:
:ciao2:
Dovete aver pazienza .............in Prilia stanno preparando mono, bici, trici e quadricilindrici turbo
che ci lasceranno a bocca...........asciutta............. :uhahah: :uhahah:
gio
majesty 250-kawa zr7s-cn etv 1000......lamotomiglioredelmondoquandovà...ma.......
Immagine

Rispondi

Torna a “LE PROVE DI AOTR”