AFRICA TWIN 2015

Avete provato un modello nuovo, o anche un modello non nuovo ma che non conoscevate? Raccontate tutto in questa sezione.
Avatar utente
Superdm83
GOMMA PIATTA
GOMMA PIATTA
Messaggi: 237
Iscritto il: martedì 3 febbraio 2015, 11:39
Moto: Pegaso3 '99 - CapoRal 1200 '16
Località: Arezzo

Re: AFRICA TWIN 2015

Messaggio da Superdm83 » lunedì 8 febbraio 2016, 9:14

QUARTA PIENA ha scritto: Bella recensione [emoji106] L' unico dubbio che ho però è:
Non è che sei rimasto deluso dal freno motore perché sei abituato a quello della pegaso? [emoji19]
Si, sicuramente ha inciso molto la mia abitudine a guidare il mono ... ma dal frenomotore della mia peggy (tra l'altro con minimo molto basso per averne più possibile) a 0 il passo è lungo. Ammetto che però non ho smanettato molto con le impostazioni del cambio, quindi magari può fare di meglio. Sono sinceramente convinto che molti apprezzeranno il cambio perchè in fondo anche io credo che sia una buona innovazione, ma per come mi piace guidare la moto cercherò di rimandare il più possibile questo passo, a me piace avere il controllo del cambio quando guido decidendo io quando e come cambiare ... :ps:
torno, torno a voglia se torno ...

Avatar utente
stefanoboa
TANTO FORUM-POCA MOTO
TANTO FORUM-POCA MOTO
Messaggi: 7393
Iscritto il: venerdì 29 settembre 2006, 9:47
Moto: Pegaso Strada (Touring)
Località: tra Lapedona (FM) e Civitanova Marche (MC)

Re: AFRICA TWIN 2015

Messaggio da stefanoboa » lunedì 8 febbraio 2016, 12:11

Anche io sabato, quasi per sbaglio, sono andato a provare la nuova Africona... ero li per fare un preventivo per un amico :punizione:

Entrando nella concessionaria ne vedo esposta una Nera, colorazione che di solito adoro, ma che in foto su questa moto non mi aveva impressionato...
beh... dal vivo è un'altra storia... bella bella... faccio un paio di giri intorno per guardarla meglio..
cambio manuale, valigie, cupolino maggiorato... sembra imponente ma allo stesso tempo leggera....
la moto è li, sola soletta, giusto un paio di persone che la scrutano da lontano, ed io non mi faccio certo pregare a salirci sopra...
il primo impatto è subito piacevole, una posizione di guida davvero comoda per le mie misure (sono 1.83 ma con garrese alto :uaz: ) e tutto sembra essere al posto giusto. :moto:
Sarà perchè in passato ho guidato la Honda XL e la Transalp, ma sebbene da anni non sia abituato a moto con le ruote da 21/18 non mi sembra di essere minimamente a disagio.
Il manubrio è largo e alto, le pedane cascano proprio dove le mie gambe vorrebbero... ne troppo avanti ne troppo indietro... insomma... mi ci trovo bene...
Alzo lo sguardo e noto come la zona serbatoio/faro sia molto più larga e protettiva di quanto non sembri vista da fuori... se poi ci aggiungiamo che vengo dalla Pegaso Strada, mi sembra di essere dietro ad uno scudo... non oso immaginare se salgo su una balena come il GS ADV :sbellica:
Inizio a "molleggiare" con le gambe e noto subito come il mono posteriore sia morbido ma non cedevole e la sella sia più comoda di quanto pensassi, così faccio salire anche Elisabetta per provare la posizione di guida in due... il mono scende leggermente ma senza sprofondare.. 10 secondi di silenzio dopo i quali sento un "cazzo se è comoda!" :uaz:
e va beh, penso io, è abituata alla Pegaso... :uhahah: la domanda nasce spontanea e gli chiedo un confronto con la Caponord... con mia sorpresa risponde che è meglio questa.. :? chiedendole le differenze mi dice che la posizione delle gambe è molto più naturale, meno aperte e ginocchia meno piegate delle altre moto su cui è salita. (non moltissime a dire la verità...)
Nel frattempo si sono radunati 5-6 motociclisti che mi circondano quasi a volermi dire "ora levati che tocca a noi" :goccia:
e va beh... a malincuore scendo... ma devo ammettere di essere rimasto abbastanza colpito...
peccato che il tempo li sopra sia volato e se voglio salirci di nuovo mi tocca un po' di attesa...

inizio a chiacchierare con il simpatico concessionario che viene interrotto da uno dei motociclisti che gli chiede quando potrà provare la moto...
la risposta "anche subito!" mi tuona dentro e mi fa brillare gli occhi al punto che il conce aggiunge "ma prima forse la vuole provare lui" indicando me... :uaz:
io ahimè torno lucido dicendogli che purtroppo sono in macchina e non ho dietro l'abbigliamento... per tutta risposta mi allunga un casco e mi consegna i moduli da firmare :urra:

passano 5 minuti e sento il rombo di una AT rientrare dal giro di prova... mi giro e la vedo... colorazione HRC, versione con cambio DCT...
il "tester" scende... apre il casco e vedo un bambino di 50 anni appena sceso dalla giostra con gli occhi che brillano a giorno..

tocca a me... salgo... il conce mi spiega brevemente il funzionamento del DCT e di tutti quei pulsantini. Tutto sembra molto semplice...
accendo il motore, sono in folle e do una piccola sgasata... sento un brivido che dalla sella mi sale su per la spina dorsale fino al cervello... il conce continua a parlare ma io ormai sono impossessato e vedo solo le labbra muoversi... gli unici suoni che sento vengono dallo scarico cupo e profondo come non ti aspetti da un bicilindrico in linea.
Gli chiedo giusto quanto tempo ho a disposizione e mi risponde 10-15 minuti.. tra me e me la risposta "ci vediamo tra mezz'ora..." :uaz:

sfortunatamente sono nel mezzo di una zona industriale e non ci sono belle strade se non una che sale leggermente e con curvoni veloci... pazienza... mi accontento..
la moto è bella calda, posso iniziare da subito a tirarle un po' il collo :devil:
attraverso la zona industriale superando qualche rotonda con asfalto sconnesso che mi fa apprezzare le sospensioni che copiano bene senza scomporre la moto...
la salita è a 2 corsie, mi piazzo su quella di sorpasso ed inizio a provare la progressione del cambio automatico.
Sono in mappa S3 (la più sportiva) e il motore sale di giri corposo e lineare prima che il DCT passi al rapporto successivo...
iniziano i curvoni e, abituato alle ruote 17/17, nel primo devo chiudere il gas per non allargare la traiettoria, ma dal secondo in poi cambio stile e la moto balla tra le curve senza patemi... la salita di circa 6 km finisce troppo presto e decido di tornare indietro.. in discesa la corsia è unica ed il traffico mi costringe a piccoli sorpassi e decelerazioni... ottimo per testare il freno motore in scalata che sicuramente è inferiore alla Pegaso, ma non ho avvertito una eccessiva scorrevolezza tanto da dovermi aggrappare ai freni... e quando la marcia era troppo lunga o troppo corta, è bastato intervenire con le levette e correggere (max 1 marcia sia a salire che a scalare)
Ok, la mappa S3 è libidinosa, ora però voglio provare la D successivamente la M (cambio manuale)!
In D il DCT interviene più spesso, cambiando marcia a regimi più bassi e consentendo una guida più "turistica"... per quel poco che l'ho provata sembra essere interessante per trotterellare tra le curve nei soliti giretti "cruise control" che faccio sui miei Sibillini...
il tempo passa, sto sforando i 15 minuti e devo ancora provare tante cose...
passo alla M! sono a 40 km/h e voglio vedere se il motore in 6° marcia riesce a riprendere senza sussulti... appena un paio di strappi ma che durano un battito di ciglia e il motore torna a salire vigoroso fino alla rotonda successiva dove butto giù 3 marce in un attimo e la moto decelera quanto basta aiutata dai freni incisivi ma ben modulabili...
Basta, ora il traffico mi sta dando sui nervi... giro in una zona semi-deserta dove posso fare qualche ultimo test senza rischiare la vita... :ridi:
provo da subito la guida in piedi che sembra facile pure per un paracarro come me, sembra di averla sempre guidata e risulta maneggevole in qualsiasi condizione.
Vedo un piazzale mezzo abbandonato e mi ci fiondo sperando di trovare asfalto sporco e così è.. Rimetto il DCT, tengo a mente di essere imbranato, ma la confidenza che questa moto mi da mi porta ad osare e sgasare a moto mezza inclinata. :oops: Niente... non è successo niente... non so se sia entrato il Traction Control o semplicemente era tutto nella norma, fatto sta che nelle stesse condizioni con la pegaso mi sarei sdraiato.
Becco una strada deserta, sconnessa ma abbastanza dritta e guido in piedi do gas costante fino a raggiungere velocità autostradali...
Cazzo dico... sembra di essere davvero in autostrada... tutte le buche e i dossi sono stati filtrati dalle sospensioni al punto di volerlo rifare ma guidando seduto.
Idem... sembra di viaggiare sul velluto...
sono passati quasi 25 minuti ed è ora di tornare prima che mi vengano a cercare con la doppietta... :goccia:
Sono a 2 passi dal conce e tempo un paio di minuti sono di nuovo li... non voglio scendere ma devo...
Ad aspettarmi c'è Elisabetta che mi guarda e mi chiede "com'è?" non ho grosse parole da dirle e ribatto con un "eh!!"
e lei.. "hai un sorriso che neanche quando trombi.." :oops:

ecco... direi che la AT mi è piaciuta un bel po'..... :sbellica:

Scusate se sono stato prolisso... :oops:
Vespa 50 L '1969' | Honda XL 200 R '1983' | Aprilia Pegaso Strada (Touring version) '2006'

Avatar utente
stefanoboa
TANTO FORUM-POCA MOTO
TANTO FORUM-POCA MOTO
Messaggi: 7393
Iscritto il: venerdì 29 settembre 2006, 9:47
Moto: Pegaso Strada (Touring)
Località: tra Lapedona (FM) e Civitanova Marche (MC)

Re: AFRICA TWIN 2015

Messaggio da stefanoboa » lunedì 8 febbraio 2016, 12:20

Dimenticavo...
vi lascio con una foto della prova statica... (e non avevo fatto ancora la prova su strada! :azz:)

Immagine
Vespa 50 L '1969' | Honda XL 200 R '1983' | Aprilia Pegaso Strada (Touring version) '2006'

Avatar utente
Optimus Prime
ATTIVISTA DEL FORUM
ATTIVISTA DEL FORUM
Messaggi: 2506
Iscritto il: sabato 26 marzo 2011, 15:23
Moto: Yamaha XTZ 1200 First Edition
Località: Vercelli

Re: AFRICA TWIN 2015

Messaggio da Optimus Prime » lunedì 8 febbraio 2016, 12:23

stefanoboa ha scritto:
Ad aspettarmi c'è Elisabetta che mi guarda e mi chiede "com'è?" non ho grosse parole da dirle e ribatto con un "eh!!"
e lei.. "hai un sorriso che neanche quando trombi.." :oops:

ecco... direi che la AT mi è piaciuta un bel po'..... :sbellica:
:sbellica: :sbellica: :sbellica: :sbellica: :sbellica: :sbellica:

direi che ti è piaciuta almeno quanto a me vah :doppiok:
"Pravda chto mechti uhodyat yesli kto-to ih ostavil"
"Il Viaggio non solo allarga la mente, le dà forma"

da Tuono 1000 R a CapoNord 1000 Abs a CapoNord Rally Raid poi a Super Tenerè 1200 First Edition

Avatar utente
pegaso27
MOTOCICLISTA DILETTANTE
MOTOCICLISTA DILETTANTE
Messaggi: 778
Iscritto il: martedì 1 settembre 2015, 20:54
Moto: stelvio ntx

Re: AFRICA TWIN 2015

Messaggio da pegaso27 » lunedì 8 febbraio 2016, 12:45

Certo paragonare una moto nata nel 2016 con la pegaso...

Avatar utente
stefanoboa
TANTO FORUM-POCA MOTO
TANTO FORUM-POCA MOTO
Messaggi: 7393
Iscritto il: venerdì 29 settembre 2006, 9:47
Moto: Pegaso Strada (Touring)
Località: tra Lapedona (FM) e Civitanova Marche (MC)

Re: AFRICA TWIN 2015

Messaggio da stefanoboa » lunedì 8 febbraio 2016, 12:48

pegaso27 ha scritto: Certo paragonare una moto nata nel 2016 con la pegaso...
scusami, evidentemente non sono stato abbastanza ironico :wink:
Vespa 50 L '1969' | Honda XL 200 R '1983' | Aprilia Pegaso Strada (Touring version) '2006'

Avatar utente
Hit
Il mio cervello è un ossìmoro
Il mio cervello è un ossìmoro
Messaggi: 4210
Iscritto il: mercoledì 27 novembre 2002, 1:00
Moto: africa twin SD04 crf 1000
Località: empoli (Fi)
Contatta:

Re: AFRICA TWIN 2015

Messaggio da Hit » lunedì 8 febbraio 2016, 17:07

stefanoboa ha scritto: bla bla bla bla bla


e lei.. "hai un sorriso che neanche quando trombi.." :oops:

bla bla bla :


the winner is.................. ELISABETTA :king:

:uhahah: :uhahah:
Immagine


" Lo único que sé seguro es que el mundo está lleno de fronteras y que tengo la manía de querer cruzarlas para ver qué hay al otro lado [M. S.]

Avatar utente
giamaica75
TANTO FORUM-POCA MOTO
TANTO FORUM-POCA MOTO
Messaggi: 6092
Iscritto il: sabato 7 aprile 2012, 22:52
Moto: Pegaso Strada 2006
Tel: +4790576316
Località: Drammen, Norway (provenienza San Lorenzo Maggiore, BN)

Re: AFRICA TWIN 2015

Messaggio da giamaica75 » lunedì 8 febbraio 2016, 20:22

[emoji23][emoji23][emoji23]
Moto possedute: Superbravo 3 - Vespa PX150E - Yamaha XT600E - Aprilia Pegaso Strada - Aprilia Pegaso 125

Immagine
Immagine

Avatar utente
sergio
MONOmaniaco
MONOmaniaco
Messaggi: 8915
Iscritto il: sabato 19 gennaio 2002, 1:00
Località: Cerveteri (Rm)

Re: AFRICA TWIN 2015

Messaggio da sergio » lunedì 8 febbraio 2016, 20:41

Quest'Africa ha delle risorse inaspettate [emoji4]
Immagine Immagine Immagine

Scrivo su questa comunità da un pò prima della fine del 2001 periodo in cui Lucaweb decise di rinominare "Pegasocube.it" in "Apriliaontheroad.com" unendo possessori di Pegaso e Caponord.

Avatar utente
bugio
NONNO DEL FORUM
NONNO DEL FORUM
Messaggi: 7543
Iscritto il: sabato 25 novembre 2006, 20:10
Moto: Mangiariso 1200
Località: Bergamo

Re: AFRICA TWIN 2015

Messaggio da bugio » lunedì 8 febbraio 2016, 21:03

Azz...devo proprio andare a provarla... :sbellica:
Paracarro zen

Avatar utente
Goldrake
PISTONE SGONFIO
PISTONE SGONFIO
Messaggi: 146
Iscritto il: lunedì 14 aprile 2014, 13:38

Re: AFRICA TWIN 2015

Messaggio da Goldrake » giovedì 12 maggio 2016, 9:14

Se posso aggiungo anche il mio contributo:

Anche io ho provato la nuova AT e non vi tedierò con cose già dette, almeno ci provo.... :ok:

Moto in prova: Africa Twin Tricolor con DCT, come optional aveva manopole riscaldate, plexi maggiorato, barre paramotore, faretti aggiuntivi, tris di valigie e cavalletto centrale. Prezzo: 17.500

Estetica: a me piace molto!

La moto è molto snella e la senti molto leggera, le sospensioni sono abbastanza morbide, ma questo fa parte della sua indole fuoristradistica!

Motore: mi ha piacevolmente stupito, sempre pronto e reattivo, la potenza è giusta e vibra poco. Non strappa e non scalcia, abbastanza lineare, ma mi è sembrato meno "elettrico" del ST 1200 (ma forse è stato solamente il peso inferiore a darmi questa percezione).

Il cambio: come molti sono partito scettico, ma mi sono dovuto ricredere, almeno in parte... Partito in D (Drive) la moto è una goduria, va bene, ogni tanto senti che cambia da sé, ma va benone. Il problema arriva quando esci dalla città o devi fare un sorpasso, già perché in D mi sono trovato più di una volta a 60 all'ora di 6°!!! Questo per tenere bassi i consumi!
Più o meno stesso discorso per la modalità S (Sport), solo che la moto è un po' più aggressiva...
La vera goduria è l'uso delle palettine! Quello sì, vai in modalità "manuale" e i cambi li decidi tu! La cosa più bella è stare oltre i 100 e cambiare senza togliere il gas! A gas aperto ....click...... e cambia!!! :doppiok: :D

In generale l'impostazione della moto mi ha ricordato più il GS800 che il SuperTenere 1200 e forse era questo lo scopo...

Cosa non mi è piaciuto:
- le pedane, soprattutto quella sinistra, sono troppo strette, per starci tutto il piede devi stringere un po';
- la moto quando la accendi è a folle, per inserire la prima devi obbligatoriamente mettere in D e poi eventualmente passare al manuale;
- la cosa che mi è piaciuta meno è la modalità D!

Comunque è veramente una gran moto! La comprerei? Sinceramente ora non so, mi ha poco emozionionato.



Immagine
Non sono andato in fuoristrada, sono solo un'attimo uscito dall'asfalto per fare la foto!
Immagine

Rispondi

Torna a “LE PROVE DI AOTR”